gs1

Un allenamento per le incertezze del futuro

GS1 Italy presenta il Vademecum che razionalizza e rappresenta in modo chiaro le soluzioni per la supply chain continuity e per la gestione del rischio

Dirompente è forse il termine che più può caratterizzare e descrivere l’effetto che il Covid-19 ha avuto sul funzionamento del mondo e sulle persone che lo abitano.

Imponente è stata la capacità di reazione delle imprese del largo consumo per garantire il servizio e la disponibilità dei prodotti. Un lavoro di squadra diffuso dove le persone hanno fatto la differenza nel contribuire all’efficienza del sistema.

Rapidità, flessibilità, capacità di prendere decisioni sulla base di segnali deboli del mercato, queste ed altre le competenze messe in campo dalle aziende del largo consumo.

La logistica si è confermata come pilastro strategico per la continuità del business dell’azienda e in questo studio è condensato tutto il grande lavoro fatto per sostenere la filiera del largo consumo.

Una ricerca solida, scientifica che, grazie al contributo delle aziende e al supporto di un team di ricerca congiunto Politecnico di Milano e LIUC Università Cattaneo, ha permesso la realizzazione di questo Vademecum, che razionalizza e rappresenta in modo chiaro le soluzioni per la “supply chain continuity” e per la gestione del rischio, diventando un riferimento per la filiera del largo consumo.

Uno strumento concreto, utile per supportare le aziende nello sviluppo di una strategia organica di gestione dei rischi e per creare una base di conoscenza diffusa e condivisa che possa rendere la filiera sempre più pronta e reattiva nell’affrontare i rischi futuri.

Ancora una volta l’approccio collaborativo è fondamentale. Caratterizza la gran parte delle soluzioni identificate, che richiedono di lavorare insieme per far funzionare la filiera, e traspare anche dalla volontà di mettere a fattor comune questo importante patrimonio di lezioni apprese per far sì che tutto il sistema evolva.

Covid_Newsletter.pngIl “vademecum per il next normal, Lesson learned post Covid-19 nella filiera del largo consumo” raccoglie 60 soluzioni, frutto di 360 iniziative implementate da 21 imprese italiane (15 produttori e 6 retailer). Si tratta delle azioni messe in campo dalle aziende per garantire la catena di fornitura nonostante il momento di difficoltà.

Con un approccio scientifico, è stato “fatto ordine”: le soluzioni sono state infatti riorganizzate in 8 macrocategorie (decomplexity, ridondanza, streamlining, dynamic planning, fungibilità, collaborazione di filiera, health & safety, new capability) e 24 categorie.

AlberoSoluzioni.png

Una mappa interattiva per navigare 60 soluzioni adottate in Italia al tempo del Covid-19 utili per il futuro. Contattaci per saperne di più: logistica@gs1it.org

Ognuna delle 60 soluzioni riporta la definizione, le aree di impatto, come implementarla, le esemplificazioni e un pannello di indicatori quantitativi riguardanti il grado di diffusione della soluzione, la percentuale di aziende che l’avevano già adottata e di quelle che la renderanno strutturale. Una rappresentazione chiara e facilmente fruibile.

L’emergenza ha messo in discussione qualsiasi schema, ha avuto effetti sulle dinamiche di mercato, sui canali distributivi, sulle logiche operative e sulle strategie di breve e di lungo periodo delle imprese. Ma ha anche accelerato dei cambiamenti positivi importanti, favorendo la caduta di barriere storiche e un grande e rapido processo di sperimentazione di nuove soluzioni.

Possiamo considerare il Vademecum un supporto per allenarsi ad affrontare l’incertezza del futuro, consapevoli che collaborazione, digitalizzazione e visibilità nella filiera resteranno elementi fondamentali per affrontare le nuove sfide.

A cura di Valeria Franchella ECR project manager presso GS1 Italy – seguila su Linkedin