gs1

GS1 Italy al fianco delle aziende per ottenere il LEI

Il LEI (Legal Entity Identifier) è il codice obbligatorio di identificazione delle persone giuridiche. Dal 2018 tutte le persone giuridiche che operano nei mercati finanziari in Europa devono ottenere un LEI: c’è tempo solo fino a giugno. In qualità di registration agent, GS1 Italy può aiutare le imprese del largo consumo ad ottemperare a questo requisito in modo semplice, sicuro ed economico.

GS1 Italy assiste le imprese nell’ottenere e nel rinnovare i LEI (Legal Entity Identifier), i codici identificativi delle persone giuridiche divenuti obbligatori per tutte le aziende europee che acquistano o vendono strumenti finanziari a partire dal 3 gennaio 2018 ma con un periodo transitorio di 6 mesi per ottenerli.

In qualità di registration agent, GS1 Italy gestisce le richieste di assegnazione e di rinnovo dei LEI per le aziende italiane in conformità con le normative europee MiFID II e MiFIR.

Forte di oltre 40 anni di esperienza nell'identificazione di prodotti e nel data management - il suo segno più conosciuto è il codice a barre EAN - GS1 Italy mette a disposizione la sua autorevolezza per supportare le aziende con un servizio efficace e dai costi competitivi, erogato tramite il sito web dedicato www.lei.direct/it, che consente di ottenere il LEI in breve tempo, in collaborazione con GS1 Germany (l'emittente LEI accreditata GLEIF), di cui GS1 Italy è registration agent per l’Italia.

«L’identificazione obbligatoria di tutti gli operatori del sistema finanziario introdotta con il LEI è un tassello importante per la costruzione di un sistema finanziario globale più trasparente e sicuro. Ed è importante che anche le aziende italiane si presentino al mercato globale con tutte le carte in regola» commenta Alberto Frausin, presidente di GS1 Italy. «In questo contesto, GS1 Italy vuole offrire alle imprese la sua esperienza e assisterle nell'ottenimento di questo nuovo codice di identificazione».

Cos'è il LEI?

Il LEI (Legal Entity Identifier) è un codice alfanumerico univoco di 20 cifre basato sullo standard ISO 17442, che consente l'identificazione, in modo standard, delle persone giuridiche che partecipano a transazioni finanziarie, assicurando così trasparenza e sicurezza nel mercato finanziario.

A partire dal 3 gennaio 2018 è richiesto un LEI per l'acquisto o la vendita di strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, warrant, titoli di stato e derivati), come previsto dalla direttiva dell'Unione europea MiFID II e dal Regolamento MiFIR. L'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha però comunicato che consentirà un periodo transitorio di sei mesi per l’introduzione dei codici LEI obbligatori.

Per quanto riguarda la segnalazione delle operazioni nell'ambito del MiFIR ESMA ha chiarito inoltre che le imprese di investimento devono ottenere i LEI dai loro clienti prima di fornire servizi, il che comporta obblighi di segnalazione in relazione a transazioni effettuate per conto di tali clienti.

Con questo nuovo regolamento, le istituzioni finanziarie devono dichiarare tutte le transazioni dei loro clienti in alcuni strumenti finanziari alle loro autorità di sorveglianza.

Per approfondimenti: gs1it.org/lei